La de-crescita felice

maurizio_pallante1246206381

Un’economia fondata sulla crescita del PIL capovolge il rapporto tra produzione e consumo: non si produce per rispondere ad una domanda, ma si deve consumare per poter continuare a produrre e si deve produrre per poter ottenere il reddito necesario a consumare. Attua quel processo che Pasolini definì una mutazione antropologica, fondata su uno stato di insoddisfazione permanente, di competizione esasperata, di nevrosi generalizzata [mi viene in mente Chatwin..]. La crescita del PIL comporta il dominio delle cose sugli essere umani.

Maurizio Pallante, La felicità sostenibile, Rizzoli, 2009

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s